Incontri è la rubrica che raccoglie le migliori interviste realizzate dal Cisbit, diretta dal dott. Marcello Manuali.

Nostro intento è quello di gettare, attraverso le parole degli attori intervistati, uno sguardo sul teatro contemporaneo.

Allo stesso tempo, le testimonianze raccolte nei nostri archivi sono una preziosa fonte di sapere teatrale, che la direzione artistica del Centro Internazionale Studi di Biomeccanica Teatrale ha voluto fortemente rendere nota.

Ci auguriamo che la nostra rubrica possa incontrare un sempre maggior favore.

•  La lista completa
Prossimamente lallalala.
C.I.S.Bi.T.

Centro Internazionale Studi di Biomeccanica Teatrale


Glauco Mari
di Marcello Manuali
(Perugia, Teatro Marlocchi, 18 gennaio 2006)
per poi interpretarla. Al tempo in cui cercavamo un testo da mettere in scena la rilettura, consapevole del fatto che poi l’avrei interpretata, mi ha spinto a cercare tra le righe quel qualcosa che stavo aspettando. E che era aver la possibilità, con un personaggio, di non raccontare tutto ma di lasciare molto in sospeso: Ellida è una «malata», una che soffre di quello che oggi si può chiamare schizofrenia; è una donna divisa, una donna che deve scegliere e che non sa scegliere, una donna «abitata» da queste forze contrastanti che la dilaniano. Questa patologia di Ellida non si può raccontare veramente fino in fondo, tra le righe ci sono battute sospese che possono non dire assolutamente nulla e che, contemporaneamente, si possono caricare di tantissimo. Ellida non è un personaggio che racconta del razionale, ma dell’irrazionale, dell’ignoto, dello sconosciuto. E’ questo che mi ha incuriosito di lei. E’ un personaggio del non detto, in cui, in quel poco spazio che l’autore le concede

 
Microteatro © 2007 | Link utili| Mappa del sito | Login/Logout | Privacy - Termini Uso