L’arte della fuga

con

Brenda Bronfman e Daniel Neri

direzione e messinscena

Claudio Massimo Paternò

Due studenti universitari delusi, dalla propria vita, entrano nel circolo vizioso della cocaina. Alla ricerca del loro personale Eldorado decidono di entrare prima nel mondo dello spaccio; quindi sono corrieri con la prospettiva di divenire grandi trafficanti. I passaggi, tuttavia, non sono così semplici e nel corso del loro “viaggio” entrano in crisi ed entrambi nuovamente fuggiranno.

Il progetto nasce dall’incontro tra il regista e i due attori durante i corsi di Biomeccanica Teatrale di Mejerchol’d diretti dal M° Bogdanov.

La drammaturgia esplora il concetto di “fuga”, in primis dalla realtà, quindi dai doveri e dalle responsabilità. Si “fugge” per la mancanza di qualcosa da cui si dipende: gli affetti, i sogni, ma anche certi beni effimeri considerati simboli del proprio status. Viene costruita una realtà parallela fatta di illusioni e menzogne. La vita viene stravolta e per chi vive in questo stato la “fuga” diviene un'arte. 
 

CMP © 2012 Tutti i diritti riservati  

Micro Teatro Terra Marique

Centro Internazionale Studi di Biomeccanica Teatrale

Direttore Pedagogico:

Gennadi Nikolaevic Bogdanov

Coordinatore artistico:

Claudio Massimo Paternò

newslettermailto:info@microteatro.it?subject=iscrizione%20newslettermailto:info@microteatro.it?subject=iscrizione%20newslettersshapeimage_7_link_0